Chiesi Foundation onlus
HOME > Cooperazione internazionale

Burkina Faso

Il Burkina Faso è situato nel cuore dell'Africa Saheliana; l'economia del paese si basa su un'agricoltura per lo più di sussistenza e la maggior parte dei suoi oltre 16 milioni di abitanti vive sotto la soglia di povertà.

L'Ospedale San Camillo a Ouagadougou, gestito dall’Ordine dei Camilliani è un'importante maternità del Burkina Faso e rappresenta una delle poche realtà che puó opsedalizzare neonati patologici e prematuri.

 

Dal 2010 Chiesi Foundation collabora con i Padri Camilliani, in particolare con il reparto di neonatologia del Centro, finanziando progetti volti a trasferire mezzi e conoscenze ed a permettere il miglioramento della qualità delle cure al neonato, adeguando gli standard di trattamento dei neonati prematuri e patologici ai più moderni protocolli assistenziali, sempre considerando le caratteristiche della realtá Africana, dotata di risorse limitate.

Gli obiettivi specifici del progetto sono:

  • formare il personale in loco, con attenzione al ruolo dell'"infermiera neonatale", attraverso lo sviluppo di un programma di training in assistenza neonatale di base;
  • migliorare l’accesso a strumentazioni mediche di base, a stabilizzazione e rianimazione;
  • migliorare l’accesso all'ossigeno terapia ed istituire nuove tecniche di assistenza ventilatoria non invasiva ( N-CPAP, Flussi ad alta pressione);
  • rendere idonee le strutture all’assistenza dei piccoli e facilitare l’accessibilità familiare alla degenza.

 

La situazione del reparto ed i progressi ottenuti dell’equipe medico-infermieristica locale con la collaborazione di medici ed infermieri volontari degli Ospedali di Mantova e Brescia, sono documentati nel seguente articolo: Improved neonatal survival through economically sustainable reorganization of a neonatal care unit in a developing country: 7-year experience in the Centre Medical Saint Camille (CMSC) of Ouagadougou, Burkina Faso, Villani et al., J Med Pers DOI 10.1007/s12682-012-0133-y.

 

Per il triennio 2014-2016, Chiesi Foundation continua a collaborare con il San Camillo, sostenendo un progetto di ampliamento degli attuali spazi della neonatologia e il miglioramento dell’assistenza sanitaria ai neonati, attraverso l’acquisto di nuove attrezzature e la formazione del personale.

Il progetto prevede di raddoppiare lo spazio disponibile per l’accoglienza dei bambini, di allargare e migliorare sensibilmente gli spazi dedicati alle madri, di realizzare locali idonei per gli addetti (spogliatoi, cucina e servizi), che potranno così garantire un presidio costante. È stata messa in funzione un'isola neonatale nel blocco operatorio della maternità, dove a marzo 2014 è stata inaugurata una sala operatoria per i parti cesarei. Tale spazio permette di stabilizzare i neonati prima di trasferirli nella Patologia Neonatale.

 

La collaborazione con l'Osepdale San Camillo di Ouagadougou si inserisce in un piú ampio programma di intervento di lungo periodo, sviluppato da Chiesi Foundation: il PROGETTO NEST - Neonatal Essential Survival Technology. Il Progetto NEST ha lo scopo di migliorare la qualitá dell'assistenza neonatale in Paesi a basse risorse, fornendo a presidi ospedalieri giá esistenti le attrezzature mediche per la cura la neonato adeguate al contesto, i protocolli per il corretto utilizzo dei farmaci di base e sviluppando un programma di training in assistenza neonatale per lo staff locale, nel modo piú contestualizzato ed efficace possibile.

 

NEWSLETTER
  • Perchè Chiesi Foundation porta avanti dal 2014 il Progetto NEST?
    Perchè dal 2014 Chiesi Foundation Onlus porta avanti il Progetto NEST - Neonatal Essential Survival Technology...