Chiesi Foundation

11 Ottobre 2019

Chiesi Foundation al We Act Day

Il 25 settembre abbiamo partecipato al We Act Day, una giornata speciale per celebrare i progetti e le azioni che la nostra azienda fondatrice porta avanti per contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Una giornata che ha visto come protagonista soprattutto l’impegno di ognuno di noi per contribuire al raggiungimento degli SDGs, un percorso sfidante, ma al tempo stesso necessario.

Nel nostro piccolo facciamo parte di tutte quelle organizzazioni che lavorano per raggiungere l’obiettivo numero 3, Salute per tutti.
Il nostro impegno nel campo della salute globale nasce dalla volontà di valorizzare il patrimonio di conoscenze ereditate dall'azienda fondatrice, al fine di migliorare la salute ed alleviare la sofferenza dei pazienti affetti da patologie respiratorie e neonatali. La nostra missione la portiamo avanti implementando i nostri progetti in quei luoghi in cui l’accesso a cure di qualità non è ancora garantito e i tassi di mortalità sono ancora troppo alti.
Una giornata per conoscere da vicino la Fondazione, la sua storia, i luoghi e le complessità in cui i suoi progetti vengono implementati.
Abbiamo condiviso questa giornata insieme a Birthlink UK, partner di Chiesi Foundation nello sviluppo dei moduli formativi del modello NEST - Neonatal Essential Survival Technologies.

Per conoscere da vicino il modello NEST – Neonatal Essential Survival Technologies – per condividere le modalità di intervento nei paesi africani dove la fondazione opera abbiamo proposto una SFIDA ai nostri colleghi: la Kangaroo Mother/Father Care challenge, la terapia del canguro per 24 ore. Perché sfidante è prendersi cura dei più piccoli e delle loro fragilità in quei contesti, sfidante è far capire che un’alternativa esiste, che ci sono metodi salva vita che non solo permettono di sopravvivere, ma anche di crescere e prosperare.


Cos’è la Kangaroo Mother care?
La KMC o Terapia del Canguro è un metodo “semplice”, sicuro ed efficace per salvare la vita dei piccoli prematuri, soprattutto di quelli nati a basso peso. Il metodo della KMC consiste nel fornire un continuo contatto pelle a pelle tra genitori e neonato. Una terapia che promuove la zero separazione tra madre e figlio, favorendo quasi l’esclusivo allattamento materno e riducendo i tempi di ospedalizzazione. La KMC garantisce inoltre una protezione termica al neonato, contribuendo alla riduzione di infezioni e ipoglicemie.

Ringraziamo tutti coloro che sono passati dal nostro stand, che hanno avuto modo di conoscere i nostri progetti e che hanno deciso di fare la KMC Challenge. Ognuno di noi farà tesoro a modo proprio della giornata di oggi, che auguriamo possa essere uno stimolo prezioso per le azioni future e una consapevolezza in più per il presente.
Le fasce LGH Careplus KMC e i piccoli neonatini di pezza verranno con noi nelle prossime missioni.
Next stop: TOGO

 

Chiesi Foundation al We Act Day
© 2019 Chiesi Foundation Onlus
CF 92130510347
Largo Belloli 11a 43122 - Parma Italia
seguici su: