Chiesi Foundation onlus
HOME > Cooperazione internazionale

Guyana

 

A partire dal 2014, Chiesi Foundation supporta il progetto triennale  Partners in care - Optimizing Asthma & COPD Diagnosis and Chronic Disease Management in Guyana (Sud America),  focalizzato sullo sviluppo di competenze cliniche specifiche per la gestione delle malattie respiratorie croniche, quali asma e broncopnuemopatia cronica ostruttiva (BPCO).

Il progetto è gestito dal Prof Robert Levy dell'Universitá della British Columbia, in collaborazione con British Columbia Lung Association e si inserisce nella più ampia strategia di gestione e diagnosi delle malattie croniche (Chronic disease management - CDM), per ridurne l’incidenza ed i fattori di rischio come abuso di tabacco o alimentazione scorretta. Altri partner del progetto sono il Ministero Guianese della Salute, il Georgetown Public Hospital Corporation (GPHC) e l’Università di Calgary in Alberta, Canada.

Una gestione ottimale di malattie respiratorie richiede una diagnosi accurata, una terapia efficace e un costante monitoraggio per assicurarne il controllo.  In Guyana mancano sia gli strumenti sia programmi di formazione rivolti a gestire tali malattie. La prima fase del progetto si è focalizzata sull’introduzione dello spirometro come strumento di diagnosi e allo sviluppo di un programma di formazione rivolto al  personale sanitario del Georgetown Public Hospital Corporation (GPHC) per la gestione di asma (Spirometry/Asthma project). Una volta testato il prototipo spirometro/asma, sono stati avviati programmi di formazione per operatori sanitari e personale di altre cliniche e strutture associate al GPHC, nell'intento di estenderli in futuro ad altri centri sanitari guianesi.

Una seconda fase del progetto ha previsto l’impostazione di una strategia parallela di formazione e management della COPD, sul modello di quella adottata per l’asma.

 

I risultati attesi sono:

  • aumento della qualità della vita e degli standard sanitari, attraverso la diminuzione del rischio di malattia e morte;
  • impatto positivo sulla società grazie alla diminuzione dell’assenteismo da scuola e lavoro per i pazienti e i famigliari;
  • riduzione dei costi del sistema sanitario.

 

 

NEWSLETTER
  • Perchè Chiesi Foundation porta avanti dal 2014 il Progetto NEST?
    Perchè dal 2014 Chiesi Foundation Onlus porta avanti il Progetto NEST - Neonatal Essential Survival Technology...